L’acquisto antiquariato rappresenta un settore in crescita, attrattivo sia per chi intende avviare un business sia per i collezionisti. Tuttavia, trattandosi di beni che richiedono specifiche competenze per la valutazione, l’attribuzione e la compravendita, è sempre consigliabile affidarsi a professionisti del ramo.

 

Solo gli operatori antiquariali con anni di esperienza maturata sul campo sono infatti in grado di discernere le reali potenzialità economiche di un oggetto, riconducendolo correttamente a un’epoca, a una scuola, a un autore. Queste conoscenze sono fondamentali sia per operare una perizia di stima attendibile, sia per individuare target di compratori interessati a quel particolare tipo di bene.

 

Affidandosi a gallerie e negozi specializzati, il compratore ha inoltre garanzia di accesso a circuiti affidabili, dove scende in campo anche la certificazione di autenticità rilasciata da esperti qualificati. Questo fattore riveste un’importanza cruciale in ambito commerciale, tutelando l’acquirente da possibili truffe.

 

Pertanto, chi intende investire nell’antiquariato per avviare un’attività di compravendita ha tutto l’interesse a rivolgersi fin da subito a professionisti del settore, per acquisire competenze, consulenze mirate e contatti consolidati sul mercato.

 

Acquisto antiquariato: come orientarsi verso oggetti di pregio e valore

L’acquisto di oggetti di antiquariato e d’arte è una scelta che richiede competenza e conoscenza per orientarsi correttamente verso pezzi di pregio e valore.

 

È necessario sviluppare un occhio esperto in grado di riconoscere le caratteristiche stilistiche, formali e costruttive tipiche di uno specifico periodo o manifattura. Soltanto grazie a una preliminare attività di documentazione sullo stile, la tecnica esecutiva, i segni distintivi dell’artista o della bottega è possibile datare e attribuire in modo scientifico un’opera.

 

Per gli oggetti d’arte è fondamentale verificare lo stato di conservazione tramite un’analisi materiale che ne accerti l’autenticità ed escluda pesanti restauri o integrazioni successive non dichiarate. Per i mobili è essenziale considerare l’originalità degli elementi strutturali, meccanici e decorativi, nonché l’assenza di rifacimenti non omogenei.

 

Per acquisti ingenti è raccomandabile affidarsi a professionisti del settore antiquario, in grado di fornire una perizia comprovante provenienza, datazione e valore economico reale del bene. Solo rivolgendosi ad operatori qualificati e competenti, è possibile tutelare il proprio investimento nel lungo termine.

 

Acquisto antichità: quali sono le più ricercate

Nell’ambito dell’antiquariato, alcune tipologie di beni risultano maggiormente ricercate e candidate ad apprezzamenti di valore.

 

I quadri antichi rientrano certamente tra le antichità più interessanti da un punto di vista collezionistico ed economico. La valutazione antiquariato di opere pittoriche di autori storicizzati deve però basarsi sull’effettiva attribuzione, lo stato di conservazione e il confronto con pezzi di pari autore, tecnica e soggetto presenti nel mercato.

 

Altro segmento vincente è quello dei mobili d’epoca, per i quali la crescente sensibilità al design del passato moltiplica la domanda. Anche in questo campo, una perizia consapevole passa per lo studio dello stile, delle manifatture e dei segni distintivi quali marchi, stemmi, targhette. Oggetti liturgici, arredi ecclesiastici, argenterie, ceramiche, vetri e manufatti di alto artigianato rappresentano ulteriori categorie in ascesa, poiché espressione di un savoir-faire ormai desueto e di culture lontane nel tempo.

 

Nel mondo antico spiccano invece le antichità egizie, etrusche ed ellenistiche, capaci di favorire un vero e proprio viaggio nel tempo. Ma attenzione, come sempre, va posta ad atti di provenienza e certificazioni.

 

Acquisto antiquariato Milano: come mantenere nel tempo il valore di un oggetto

Quando si effettua un investimento nell’acquisto di un oggetto di antiquariato, è importante tutelarne nel tempo il valore anche in ottica di eventuali future valutazioni o rivendite. È cruciale dotarsi della relativa documentazione comprovante provenienza e attribuzione, come certificati di autenticità rilasciati da esperti. Questi atti consentono di tracciare correttamente la storia del bene e provarne l’origine, elemento essenziale nella stima del valore.

 

È inoltre fondamentale custodire l’oggetto nel modo più idoneo, prevenendo il degrado legato ad agenti ambientali come luce, polvere, umidità. Per molti materiali è consigliabile una protezione anticondensa e lontananza da fonti di calore. Cicli periodici di manutenzione preventiva, affidandosi a restauratori qualificati, consentono di preservare lo stato conservativo originario senza dannosi restauri che, se non compatibili, riducono il valore storico-artistico.

 

Anche un adeguato sistema assicurativo a copertura di furti e danni accidentali tutela il capitale investito nell’antiquariato. Con queste attenzioni è possibile tramandare oggetti unici di valore, apprezzati dalle generazioni a venire.